6 membri della truffa multimiliardaria di Plustoken accusati di frode in Cina

A seguito dell’arresto di 109 membri accusati dello schema Ponzi da 6 miliardi di dollari chiamato Plustoken, sei presunti membri della squadra sono stati perseguiti secondo un’istanza presentata lunedì. I procuratori affermano che gli individui sono „sospettati di aver organizzato e condotto schemi piramidali criminali“.

La truffa di Plustoken è stata una grande rapina che è riuscita a raccogliere un gran numero di beni criptati durante il breve mandato dello schema. Essenzialmente Plustoken era uno schema piramidale che fingeva di offrire rendimenti elevati dopo che le persone depositavano i fondi nel sistema.

Il sistema prometteva premi nel suo gettone nativo eponimo (PLUS) ed è riuscito a raccogliere oltre 200.000 BTC, 26 milioni di EOS e circa 789.000 ETH. Dopo che i truffatori hanno raccolto tutti i fondi, hanno lasciato un semplice messaggio e hanno scritto: „Mi dispiace che siamo scappati“.

Il 31 luglio, Bitcoin Trader ha riferito che le forze dell’ordine cinesi hanno arrestato circa 109 individui presumibilmente collegati al progetto Plustoken.

27 membri erano, a quanto si dice, i capi dell’impero di Plustoken

Secondo il rapporto, 27 membri erano, a quanto si dice, i capi dell’impero di Plustoken, che era estremamente popolare in Cina e in Corea del Sud. In seguito all’arresto di massa, un documento del tribunale cinese riporta il nome di Zhang Qin, Liu Jianghua, Wang Yin, Wang Yin, Chen Shaofeng e Lu Qinghai nell’atto d’accusa.

Le accuse formali provengono dalla contea di Xiangshui e dai procuratori della città di Yancheng, secondo i quali i sei imputati sono „sospettati di aver organizzato e guidato schemi piramidali criminali“.

Nonostante gli arresti di massa, i fondi criptati della truffa di Plustoken si sono ancora mossi e molti pensano che il perno dello schema Ponzi sia ancora in fuga. Durante l’apice dello schema prima della sua scomparsa, Plustoken ha attirato oltre due milioni di investitori.

I rapporti hanno notato che l’applicazione Plustoken ha permesso alle persone di convertire facilmente KRW o renminbi in una miriade di beni digitali.

Mentre BTC, EOS e ETH erano i più popolari, i truffatori di Plustoken consentivano la conversione di asset crittografici come il litecoin (LTC) e il dogecoin (DOGE). Già a maggio, i rapporti regionali hanno dettagliato che i membri chiave del progetto Wotoken (una truffa simile) sono stati incriminati a Yancheng City.

I truffatori di Wotoken sono presumibilmente collegati con i capobanda di Plustoken Ponzi e quel progetto è riuscito a rubare un miliardo di dollari in beni digitali. Lo schema di Wotoken non era così considerevole come i quattro milioni di membri di Plustoken, ma è riuscito comunque a truffare 715.000 vittime.